itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Chiesa di Santa Maria Maggiore

La nascita della chiesa di Santa Maria Maggiore risale, secondo la tradizione, ai primissi tempi dell'evangelizzazione del territorio trevigiano compiuta da san Prosdocimo, protovescovo di Padova e discepolo dell'apostolo Pietro. Alcune discusse ipotesi vorrebbero che l'attuale santuario intitolato alla Madre di Dio sorgesse sopra, e in contrapposizione, a un antico tempio pagano dedicato alla dea egizia Iside.

In tipico stile tardo gotico veneziano, con linee vagamente orientaleggianti, la facciata, a coronamento mistilineo, si presenta semplice e spoglia, completamente rivestita in laterizio e sormontata da cinque eleganti edicolette gotiche in pietra d'Istria a colonne ed archetti trilobi. Il grande portone centrale e le due porte laterali che si aprono sul prospetto principale, incorniciati in petra d'Istria, sono subordinati ad altrettanti rosoni, di cui il maggiore, quello centrale, è affiancato da due lunghi e sottili finestroni a sesto acuto. Quattro lesene affiancate e tra loro equidistanti, infine, inquadrano gli elementi architettonici della facciata conferendo a quest'ultima un senso di maggior verticalismo.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Piazza Santa Maria Maggiore, 10
  • 31100 Treviso

Contatti

  • Telefono: +39 0422 541220
Sabato, 19 Novembre 2016

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.