Chiesa di Sant'Abbondio

La chiesa, a navata unica coperta da volte a crociera, risale al XVI secolo e mostra intatto il ciclo pittorico tardo manierista con la quale fu rivestita. Il complesso comprende anche il chiostro rinascimentale, il santuario della Vergine Lauretana e il campanile.

Le quattro campate della navata sono affrescate con sfondati prospettici, con, al centro, le Virtù teologali, le Virtù cardinali, la Vergine annunciata e L'angelo annunciante. Questi sono circondati da un'esuberante decorazione a motivi manieristi, con cariatidi, tendaggi, festoni di frutta, putti e figure di Profeti illusionisticamente seduti sulle balaustre nelle vele, affine a quanto stavano realizzando negli stessi anni i Campi nella chiesa di San Sigismondo.

Il santuario Lauretano fu eretto per volontà del Conte Giovanni Pietro Ala nel 1624, nel corso di un solo anno, quale copia della Santa Casa di Loreto. Al suo interno vi è una statua della Madonna Nera solennemente trasferita dalla Cattedrale nel 1625. Nel santuario è un altare settecentesco, di Giovanni Battista Zaist, con il gruppo statuario ligneo, della Sacra famiglia, opera di Giacomo Bertesi, e la Madonna in gloria, opera di Galeazzo Campi.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Piazza Sant'Abbondio, 2
  • 26100 Cremona

Contatti

  • Telefono: +39 0372 22554
Mercoledì, 22 Agosto 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.