Chiesa dei Santi Francesco e Giustina

Il primo corpo della chiesa di San Francesco fu costruito tra il 1297 e il 1300 in stile gotico, era a navata singola, aveva cinque cappelle absidali e la facciata dava sull'odierna via Silvestri. Si trattava della chiesa annessa al convento dei francescani, costruito su disposizione testamentaria di Obizzo II d'Este, morto nel 1293. Nel 1413 la chiesa fu ampliata con una navata sulla destra comprendente cinque cappelle comunicanti.

L'edificio attuale è il risultato di una ristrutturazione iniziata il 13 maggio 1827, che ha completamente stravolto lo stile dell'edificio originario, inglobandolo nell'attuale transetto; il 7 maggio 1837 la chiesa fu consacrata al culto. La facciata fu costruita successivamente, tra il 1853 e il 1896, sull'attuale sagrato. Era ornata con cinque statue, che furono rimosse alla fine degli anni 1960. Il 6 luglio 1914 fu finalmente stabilito il fonte battesimale, richiesto al vicario generale dal parroco di Santa Giustina nel 1603, più di trecento anni prima.

Degna di nota, al terzo altare destro, una statua marmorea di Giovanni Marchiori raffigurante San Lorenzo martire, proveniente dall'oratorio, oggi demolito, che si trovava in località Spianata di Borsea. Al terzo altare sinistro è presente una elegante Pietà attorniata da santi, opera dello scultore Tullio Lombardo del 1526.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Piazzale San Francesco, 6
  • 45100 Rovigo

Contatti

  • Telefono: +39 0425 25630
Sabato, 16 Marzo 2019

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.