itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Catacomba di Sant'Ermete

Il cimitero sulla via Salaria vetus fu tra i primi ad essere scoperto, quando, nel 1576, i Gesuiti vi costruirono sopra un collegio per i loro studenti. Esso fu studiato da Antonio Bosio, che lo esplorò nel dicembre 1608. Recenti indagini hanno messo in luce, nei pressi della basilica semipogea di Sant'Ermete, un oratorio medievale, che lascia supporre l'esistenza a Bassilla di un monastero, su cui però le fonti tacciono completamente.

Il cimitero, che risale alla prima metà del III secolo, è disposto su tre livelli, e recenti studi hanno evidenziato l'esistenza, nel sopraterra, di un'antica necropoli subdiale (ossia sub-divus, “sotto il cielo”). Dal punto di vista storico-artistico meritano attenzione soprattutto tre luoghi del nostro cimitero: la basilica semipogea di sant'Ermete, l'oratorio medievale, e la cripta dei santi Proto e Giacinto.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Antonio Bertoloni, 13A
  • 00197 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4465610
Giovedì, 21 Febbraio 2019

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.