itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Castello di Varano

Le origini di questo castello sono oscure e non documentate, ma è certo che nel 1297 ne venne ordinata la demolizione, causa la sua appartenenza ai Pallavicino, fiera stirpe ghibellina ostile al Comune di Parma. In realtà non fu mai distrutto e rimase alla suddetta famiglia fino agli inizi del Quattrocento, quando venne preso e consegnato ai Visconti di Milano.

Nel 1452 Varano ritorna ai Pallavicino diventando una residenza per alcuni rami collaterali della famiglia. Coinvolto nella guerra tra Ottavio Farnese e l'esercito delle truppe imperiali e papali, nel 1551 il castello viene conquistato. Finita la guerra torna ai Pallavicino fino alla soppressione dei feudi nel 1805. Nel 1965 diviene proprietà della famiglia Tanzi. Oggi appartiene al Comune di Varano Melegari.

Il castello deve la sua forma attuale ai lavori realizzati nel Quattrocento, probabilmente dai Visconti, visto che lo stile delle torri e dei camminamenti è tipico delle rocche lombarde e parmigiane di quella famiglia. Varano si discosta dagli altri castelli viscontei per una particolarità architettonica: tre delle quattro torri sono allineate sul lato che guarda verso il Ceno, il mastio invece è posizionato sullo spigolo nord verso la strada.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Strada della Rocca, 10
  • 43040 Varano de' Melegari - Parma

Contatti

  • Telefono: +39 327 3797253
Giovedì, 22 Giugno 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.