itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Castello di Civitacampomarano

Il Castello fu costruito su una collina a 520 metri slm. La prima costruzione risale, forse, al XII secolo. In questa fase era dotato di una torre e un circuito murario di forma trapezoidale.

Nel corso del XV secolo fu totalmente ricostruito, ampliando le mura e dotandolo di tre torrioni circolari e merlati con basamento a scarpa. Le due torri superstiti sono caratterizzate da merlature e archetti pensili poggianti su mensole di pietra.Questo coronamento continua anche sulla cortina muraria. Ogni torre era dotata di feritoie e collegata ai camminamenti di ronda con ambienti per il corpo di guardia e l’alloggiamento di armi.

Nel cortile si conserva la c.d. “fontana sannita” formata da una scultura con quattro figure antropomorfe, qui collocata dagli ultimi proprietari in epoca moderna.Poco lontano si trova un pozzo per la raccolta dell’acqua piovana, collegato a una cisterna della capacità di 120.000 litri che in passato approvvigionava tutto il paese. Una piccola scalinata scoperta conduce al primo piano. La scala originale venne distrutta da un bombardamento nel 1943. Qui si conservano i piani nobili e ambienti di servizio, nei piani inferiori trovavano posto le scuderie, i magazzini, il granaio.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Largo Vincenzo Cuoco, 2
  • 86030 Civitacampomarano - CB

Contatti

  • Telefono: +39 0874 431352
Sabato, 25 Agosto 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.