itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Abbazia di San Marco alle Paludi

L'abbazia di San Marco alle Paludi fu costruita dai frati Militi di S. Agostino. Data la scarsità dei documenti relativi alla sua costruzione non è facile arguire l'epoca esatta in cui fu dato principio a tale edificio: probabilmente è nel XI secolo che si assistette alla sua costruzione, quando il monachesimo era presente all'apice della sua importanza storico-religiosa. Qui i monaci Agostiniani furono chiamati a prestare la loro opera di carità cristiana a favore dei miseri lebbrosi, ricoverati nel vicino Lazzaretto, ivi appositamente costruito dalla Magistratura della città di Fermo sullo scorcio dell'XI secolo. Oggi la proprietà su cui sorge l'attuale prioria di S. Marco alle Paludi di Fermo appartiene al nobile conte Francesco Vitali di Fermo, patrizio di Norcia.

La chiesa presenta una pianta rettangolare ed è a tre navate: la centrale con soffitto a travi e le laterali aventi le volte a muratura. Le pareti delle navate sono in muratura di mattoni faccia a vista, illuminate da piccole finestre che confluiscono all'interno della chiesa una tenue e mistica luce. Di fianco alla chiesa sorge la torre campanaria severa e austera nelle sue linee snelle, nel tetto a piramide e nelle quattro piccole cuspidi che sono termine alle lesene che inquadrano la torre. La torre al di sopra della cella campanaria dalle ampie bifore aveva un altro piccolo ripiano a cui davano luce quattro finestre situate ai piedi della cuspide piramidale. Era questo l'osservatorio da cui i frati militi vigilavano la sottostante pianura fino all'azzurro adriatico, dal quale spesso i Saraceni sbarcavano a depredare le ubertose contrade fermane.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via San Marco alle Paludi, 77
  • 63900 Fermo

Contatti

  • Telefono: +39 0734 683927
Venerdì, 09 Agosto 2019

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.