itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Giardino di Villa Trinità

Il giardino si estende per circa tre ettari, all'interno dell'agrumeto, ed è  creato dal proprietario, Salvatore Boanjuto, agronomo e paesaggista, conservando i resti del passato. Tra le colate di lava pietrificata, resti di antiche eruzioni dell'Etna, ha piantato alberi e arbusti esotici, gruppi di palme e piante succulente. Tra queste, agavi, aloe, iris, Chorisia speciosa, che si fa notare grazie al tronco ricoperto di spine, il falso albero del pepe (Schinus molle), una collezione di querce (Quercus spp), il pistacchio ( Pistacia lentiscus), sorbi, azzeruolo Crataegus azarolus e salvie.

Numerose le piante da frutto, secondo la tradizione siciliana: fichi d'India (Ficus indica), cachi (Diospoyros kaki), noci (Juglans regia), peri. Una zona dedicata alla macchia mediterranea, intorno a un antico bagolaro (Celtis australis), che ormai ha raggiunto grandi dimensioni.

L'irrigazione di alcune coltivazioni avviene attraverso le "saie", canalette realizzate nel terreno nelle quali scorre l'acqua; i sentieri sono i tradizionali in pietra, chiamati "rasule"; una vasca naturale in pietra lavica, detta "gebbia", raccoglie lacqua piovana  attira gli uccelli, le gru in particolar modo, che migrano verso sud.

Si consiglia di verificare gli orari di apertura sui siti web dei musei prima della visita.

Indirizzo

  • Via Trinità, 34
  • 95030 Mascalucia - Catania

Contatti

  • Telefono: +39 095 7272156
  • Fax: +39 095 7272156
Martedì, 04 Agosto 2015

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.