itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo delle Origini

Questo museo ospita reperti archeologici sia originali che copie sperimentali realizzati mediante calchi o ricostruzioni di scavi archeologici che spaziano dal Paleolitico all'Età del Ferro.

Alcuni reperti provendono dal fondatore del museo (Collezione Rellini), altri reperti, invece, provengono da alcuni prestiti forniti da alcune Soprintendenze italiane. Questi reperti provengono da vari scavi condotti prevalentemente dall'Italia centro-meridionale ed insulare. Alcuni oggetti sono stati copiati come attestano alcuni calchi, i cui originali sono tuttavia in musei esteri tipo alcuni crani di australopiteci e di vari altri ominidi del genere homo, delle statuette raffiguranti delle "veneri" paleolitiche ed alcuni oggetti in osso. tra l'altro vi sono dei plastici che raffigurano una capanna ascrivibile ad un abitato dell'eneolitico di Maccarese (zona nei pressi di Roma), delle palafitte risalenti al bronzo antico e medio ed un nuraghe del bronzo finale-inizi dell'età del Ferro.

Tra le altre opere esposte sono da citare: dei corredi funebri delle necropoli protovillanoviane del Sasso di Furbara (Roma) dei bronzi dell'inizio dell'età del ferro di Piediluco e dei resti lignei. Nei locali adiacenti al museo vi è un laboratorio che ospita dei materiali consultabili a richiesta e vi si effettuano degli studi archeometrici ed ospita vari microscopi adatti allo scopo.

Si consiglia di verificare gli orari di apertura sui siti web dei musei prima della visita.

Indirizzo

  • Piazzale Aldo Moro, 5
  • 00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 49913924
  • Fax: +39 06 49913653
Venerdì, 27 Maggio 2016

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.