itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Pinacoteca Provinciale "C. Giaquinto"

La Pinacoteca Provinciale venne istituita nel 1928 con opere provenienti da diversi musei e gallerie e da conventi e chiese, che andarono a formare una raccolta d'arte a partire dal XI secolo fino al Novecento. Il settore medievale comprende oltre ad alcune sculture, anche delle icone realizzate in Puglia tra il XII e il Trecento.

Tra i dipinti si trovano opere di artisti veneti come Tintoretto, Bellini e Paolo Veronese e di artisti napoletani e pugliesi dal Quattrocento al Settecento. Nel 1985 venne acquistata la raccolta Grieco e il Museo potè arricchirsi di dipinti dei Macchiaioli toscani. Per quanto riguarda la pittura dell'Ottocento, sono esposte opere di Giovanni Boldini, Francesco Netti e Giuseppe De Nittis, mentre il Novecento è rappresentato da artisti quali Casorati, De Chirico Morandi e Carrà. Si trova, inoltre, una collezione di ceramiche del Seicento e Settecento pugliese e il presepe chiamato Caleno. Si segnala la collezione del cavaliere Vincenzo Simone, che comprende quasi quattordicimila lastre di vetro per stampare cartoline riguardanti luoghi dell'Italia meridionale, in particolare il territorio lucano e pugliese.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Spalato, 19 - Palazzo della Provincia
  • 70121 Bari

Contatti

  • Telefono: +39 080 5412421
  • Fax: +39 080 5583401
Martedì, 02 Maggio 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.