itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo della Religiosità Popolare

Il Museo della Religiosità Popolare di Foggia, è ospitato nella cripta della Chiesa delle Croci (o Cappellone), unico monumento nazionale della città, risalente al 1693 ed eretto sul luogo in cui il padre cappuccino Antonio da Olivadi piantò sette croci lungo il percorso di una processione penitenziale. Successivamente furono eretti un monumentale arco trionfale e la chiesa. Il complesso fu costruito in stile barocco, utilizzando il tufo.

Attualmente il monumento si presenta con un portale-arco trionfale attraverso il quale si accede ad un prato dove sono allineate cinque cappelle (delle sette originariamente previste), che ricoprono altrettante croci. L’interno della chiesa, decorato con stucchi settecenteschi, è a una sola navata, con due cappelle laterali. Sulla volta, invece, campeggia una tela raffigurante la Salita al Calvario attribuita alla scuola napoletana.

Al centro del pavimento della chiesa si apre una botola coperta da una lastra tombale con un’iscrizione in latino che indica la cripta (“Terra Santa”) dove sono conservati i resti dei confratelli della Congregazione di Monte Calvario. La cripta fu probabilmente sede di riunioni segrete durante il Risorgimento.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Piazza Sant’Eligio
  • 71121 Foggia

Contatti

  • Telefono: +39 0881 771823
Martedì, 01 Agosto 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.