itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Gaetano Lapis

Gaetano Lapis

Gaetano Lapis detto il Carraccetto (Cagli, 1706 – Roma, 1º aprile 1773) è stato un pittore italiano.

Della formazione marchigiana di Gaetano Lapis, nato a Cagli nel 1706 da una famiglia di origine veneta insediatasi in città almeno fin dal secolo precedente, nulla è dato sapere. Resta a testimonianza di tale periodo il Padre Eterno posto nel timpano dell'altare della Santa Casa di Loreto nella navata laterale sinistra della basilica cattedrale di Cagli. Giovanissimo è, infatti, già a Roma dapprima, per poco tempo, presso il modesto pittore Cristoforo Creo e poco dopo nell'importante bottega di Sebastiano Conca.

Il Lapis lavorò intensamente a Roma con commissioni di notevole prestigio, soprattutto religiose, ma è da ricordare anche La nascita di Venere, rara pittura di soggetto profano, eseguita per la villa di Marcantonio Borghese, che segna il punto di maggior avvicinamento del pittore alla poetica neoclassica. Nel 1739 il Lapis fu nominato tra i Virtuosi al Pantheon e nel 1741 divenne membro dell'Accademia di San Luca, ricoprendo vari incarichi tra i quali quello di "Direttore dei Forastieri". Nello stesso 1741 rivestì anche l'ufficio di "Direttore dell'Accademia o Scuola del Nudo in Campidoglio" istituita da papa Benedetto XIV.

Opere di Gaetano Lapis in Italia

Luoghi della Cultura