itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Cosimo Rosselli

Cosimo Rosselli

Cosimo di Lorenzo Rosselli (Firenze, 1439 – Firenze, 1507) è stato un pittore italiano.

Fu allievo dal maggio 1453 all'ottobre 1456 di Neri di Bicci, per poi passare al seguito di Alesso Baldovinetti; nel 1459 ricevette la prima importante commissione per una pala, oggi dispersa, per la chiesa fiorentina di Santa Trinita.

Si è ipotizzato che abbia poi lavorato anche con Benozzo Gozzoli, con il quale mostra affinità stilistiche e nel 1460 fu assistente del cugino Bernardo di Stefano Rosselli. Pittore molto ricettivo, guarda anche alla pittura del Verrocchio, di Antonio e Piero del Pollaiolo e di Alesso Baldovinetti.

Queste affinità sono visibili in varie opere, tra cui gli affreschi, pur pesantemente ridipinti, della cappella Salutati nel Duomo di Fiesole, eseguiti tra il 1462 e il 1465, la pala con la Sacra Conversazione, databile intorno al 1468, già in San Pier Scheraggio e oggi agli Uffizi, la tavola con i Santi Barbara, Giovanni Battista e Matteo, per la cappella di Santa Barbara alla Santissima Annunziata, conclusa nel 1469 (ora nella Galleria dell'Accademia) e la Sant'Anna Metterza con quattro santi a Berlino, datata 1471. A Fiesole iniziò una collaborazione indiretta con Mino da Fiesole, col quale lavorò anche a Sant'Ambrogio e in Santa Maria in Campo.

Nella primavera del 1481 Rosselli fu invitato da papa Sisto IV a Roma per la decorazione della Cappella Sistina accanto a Pietro Perugino, Domenico Ghirlandaio, Sandro Botticelli e ai loro collaboratori; per queste opere i pittori si attennero a comuni convenzioni rappresentative in modo da far risultare il lavoro omogeneo, quali: una comune scala dimensionale, una comune struttura ritmica e una comune rappresentazione paesaggistica, inoltre utilizzarono accanto ad un'unica gamma cromatica le rifiniture in oro in modo da far risplendere le pitture con i bagliori delle torce e delle candele.

Opere di Cosimo Rosselli in Italia

Luoghi della Cultura