itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo del Risorgimento di Asti

Il museo si sviluppa al piano terra del palazzo ed è il frutto di donazioni di famiglie che hanno avuto membri che hanno combattuto per la causa risorgimentale. Sono presenti ovali raffiguranti personaggi storici e quadri che raffigurano le battaglie più importanti dell'epopea risorgimentale. Questi appartengono al primo nucleo voluto dall'Ottolenghi. I personaggi raffigurati sono stati eseguiti dal pittore astigiano Paolo Arri (1868-1939) e rappresentano politici, filosofi, patrioti , poeti letterati e ritratti dei Savoia , tra i quali ricordiamo Camillo Benso Conte di Cavour, Angelo Brofferio, Giuseppe Garibaldi.Le battaglie sono state eseguite dai pittori Luigi Morgari (1857 - 1935), Raffaele Pontremoli (1832-1905) e Felice Cerruti Bauduc (1818 - 1896), quest'ultimo autore anche di tele per il Museo del Risorgimento di Torino.

Sono inoltre presenti una collezione di stendardi e bandiere delle Corporazioni astigiane e dei reduci Garibaldini astigiani alcuna inneggiante a Carlo Alberto. Il Museo raccoglie la divisa del maggiore garibaldino Orazio Dogliotti comandante dell'artiglieria nella Battaglia di Bezzecca del 1866 e la cassetta da viaggio di Vincenzo Gioberti quando si presentò al cospetto di papa Pio IX perché intercedesse per l'indipendenza italiana.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Corso Alfieri, 350 - Palazzo Ottolenghi
  • 14100 Asti

Contatti

  • Telefono: +39 0141 594791
Martedì, 20 Giugno 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.