itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Oratorio di San Lorenzo

L'oratorio di San Lorenzo è situato nella città di Palermo dove si trovano ancora molti oratori che sorsero tra la fine del Seicento e il secolo successivo. La denominazione di oratorio, nei documenti d'epoca, fa riferimento alla sede architettonica ed istituzionale di una compagnia, la quale era un'associazione di secolari attendenti ad esercizi spirituali ed obbediente ad un regolamento che disciplinava i rapporti con i conventi in materia di culto.

L'oratorio di San Lorenzo fu costruito alla fine del Cinquecento su una proprietà privata, che venne successivamente data in concessione ai frati del vicino convento di san Francesco. Alcuni anni dopo l'oratorio fu affidato ad alcuni confratelli del suddetto convento che avevano il compito di seppellire i poveri della Kalsa con l'impegno di diffondere il culto di san Lorenzo e di san Francesco.

Per l'oratorio, Michelangelo Merisi da Caravaggio dipinse la pala d'altare raffigurante la Natività con i santi Francesco e Lorenzo, che fu trafugata nella notte fra il 18 e il 19 ottobre del 1969.

Del 1699 è la splendida decorazione a stucchi di Giacomo Serpotta, con le statue raffiguranti le Virtù, e gli otto rilievi sulle pareti che raccontano le storie dei due santi. Gli stucchi si mostrano in tutta la straripante ricchezza inventiva del Serpotta che, forse, ha raggiunto in queste realizzazioni il punto più alto della sua arte.

Si consiglia di verificare gli orari di apertura sui siti web dei musei prima della visita.

Indirizzo

  • Via Immacolatella, 3
  • 90134 Palermo

Contatti

  • Telefono: +39 091 6077244
Giovedì, 22 Ottobre 2015

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.