itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Chiesa di San Giovanni dei Lebbrosi

La chiesa nasce dalle ceneri del castello di Yahya, durante la conquista dell'isola, nel 1071, da parte dei Normanni, per mano delle truppe di Ruggero I di Sicilia. Nel 1150 la chiesa divenne un lebbrosario. Da qui il nome di San Giovanni dei Lebbrosi.

La piccola chiesa, che segue i canoni dell'architettura orientale bizantina, è considerata uno degli edifici medievali in stile normanno più antichi della città di Palermo e negli anni assolse a diverse funzioni.

L'esterno dell'edificio si presenta spoglio perché privo di decorazioni, tranne quelle alle finestre. L'ingresso è piuttosto semplice ed è preceduto da un piccolo porticato, che consiste in un'unica colonna, su cui poggia il campanile. L'interno ha forma basilicale divisa in tre parti da pilastri con copertura lignea e presbiterio cupolato. La luce filtra attraverso le finestre ai lati, monofore, di forma leggermente ogivale. Vi si può ammirare un bel crocifisso ligneo dipinto, risalente al Quattrocento.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Salvatore Cappello, 38
  • 90123 Palermo

Contatti

  • Telefono: +39 091 475024
Mercoledì, 22 Marzo 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.