itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo Paleontologico di Modena

Notevole interesse scientifico rivestono le collezioni malacologiche, della seconda metà dell'Ottocento, di Doderlein, Pantanelli e Coppi, quest'ultima donata nel 1926, con reperti provenienti dai terreni neogenici dell'Appennino tosco-emiliano, la raccolta dell'abate Mazzetti composta da spugne ed echinidi miocenici di Montese, la collezione di vegetali fossili del Carbonifero superiore donata dal conte Bentivoglio nel 1946 e la raccolta Montanaro Gallitelli con fossili da tutto il mondo. E' esposta anche una splendida serie di oltre 70 pesci fossili eocenici provenienti da Bolca (Verona), accanto a resti fossili di palme e piante sempre di Bolca.

La spettacolare "Sala dei Dinosauri" accoglie, fra i vari esemplari di rettili marini, due modelli di scheletri di dinosauro,un Camptosauro, vegetariano e un Allosauro, carnivoro, provenienti dallo Utah (USA), datati al Giurassico superiore. Vale la pena sottolineare, però, che dell'Allosauro il Museo possiede l'80% delle ossa originali.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Dip. Paleontologia
  • Via Università, 4
  • 41100 Modena

Contatti

  • Telefono: +39 059 2056520
  • Fax: +39 059 2056535
Giovedì, 29 Giugno 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.