itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo Fondazione Santomasi

La visita alla casa-museo, conservata inalterata negli apparati decorativi e negli arredi originali, consente di immergersi con tranquillità nella dimensione storica del tempo e di vivere uno spaccato della vita nobiliare di provincia; in particolare si segnala, il salone di rappresentanza con mobilio del 1600/1700.

E’ possibile seguire, al piano superiore, il percorso archeologico, articolato secondo i moderni criteri di allestimento museografici. Attraverso l’esposizione di significative testimonianze antiche, sono state ben riconosciute le fasi legate all’antropizzazione del territorio di Gravina, sin dalla preistoria, con una particolare attenzione per i reperti provenienti dagli scavi di Botromagno databili tra il XIII e il III sec. a.C.

Il percorso continua con la sezione della Numismatica che conta ben 1608 monete e che ha il pregio di offrire un quadro esemplificativo e quindi stimolante per eventuali approfondimenti scientifici, giacchè esse sono classificate in ordine cronologico: greco, romano repubblicano, imperiale, bizantino, medievale e moderno.

Segue l’ambiente che ospita la mostra degli “abiti d’epoca”, significativi elementi di abbigliamento del 1600/1800, che costituisce una operazione culturale di rilevante spessore qualitativo e che rivela la funzione di rappresentanza che gli abiti hanno avuto nella storia del costume di una società che li ha assunti a riferimento simbolico.

Di notevole importanza sono gli affreschi della cripta rupestre di San Vito Vecchio. Sino al 1956, gli affreschi decoravano le pareti e la conca absidale della Cripta rupestre di San Vito Vecchio. Staccati dalla sede originaria, in Via Fornaci a cura dell’Istituto Centrale del Restauro di Roma, restaurati e posizionati in un nuovo ambiente che riproduce l’invaso della cripta, gli affreschi, unica testimonianza del patrimonio culturale italiano, furono esposti alla Mostra Universale che si tenne nel 1958 a Bruxelles, suscitando grande ammirazione.

Si consiglia di verificare gli orari di apertura sui siti web dei musei prima della visita.

Indirizzo

  • Via Museo, 20
  • 70024 Gravina in Puglia - Bari

Contatti

  • Telefono: +39 080 3251021
Venerdì, 13 Maggio 2016

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.