itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo Diocesano della "Prelatura Nullius"

Il Museo delinea principalmente la storia della Diocesi di Santa Lucia, la più antica del mondo cattolico, attraverso una raccolta delle opere di arte sacra provenienti dalla Basilica Cattedrale e dalle altre chiese della Diocesi.

La sezione etno-antropologica raccoglie strumenti e oggetti dell’antica civiltà rurale che proiettano il visitatore in un’altra dimensione e in un’altra epoca storica, quando il tempo era scandito dal ritmo delle stagioni e ogni oggetto era funzionale alle necessità degli abitanti che vivevano nel Casale di Santa Lucia.

La seconda sala è un caratteristico ambiente in cui ha trovato collocazione “u pagghiaru”, l’antico rifugio dei pastori anche nei rigidi inverni. Al suo interno vi sono il giaciglio, il focolare e il pentolone. Esso è stato realizzato in scala con massi in pietra non lavorati, senza ausilio di leganti o malta, sfruttando solo l’angolosità della pietra.

La sezione storico-artistica ospita nella quarta e quinta sala, una collezione di paramenti e arredi sacri. Fra gli oggetti liturgici spiccano i reliquiari anatomici d’argento dei Santi Patroni Lucia e Biagio, gli ex voto di Santa Lucia, ostensori, calici, pissidi e incensieri, capolavori realizzati dai più rinomati argentieri palermitani e messinesi come Francesco Bruno, con le più sofisticate tecniche di sbalzo, cesellatura e incisione.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Piazza Duomo, 7
  • 98046 Santa Lucia del Mela - Messina

Contatti

  • Telefono: +39 090 9359086
Lunedì, 01 Gennaio 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.