itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Museo dei Misteri di Cartapesta

Situato in quelle che un tempo furono le scuderie del convento francescano, il Museo dei Misteri si snoda lungo un percorso longitudinale scandito da celle, piani rialzati e da spazi ampi che lentamente si restringono per accompagnare il visitatore lungo le tappe della Passione di Cristo. I gruppi scultorei, chiamati anche “quadri” o “tavolati”, sono interamente realizzati in cartapesta e sono opera dell’artista eclanese Antonio Russo (1836-1914) che nel 1875 li donò alla Città. Le figure, modellate utilizzando carta vecchia e colla e con inserti di vetro per gli occhi, sono alte circa un metro e mezzo e si contraddistinguono per le espressioni di vigore e di dolore che l’artista ha saputo infondere loro; le fisionomie di alcuni personaggi che animano la collezione si ispirano a persone realmente conosciute dall’artista. Infatti, nel tavolato “Cristo spogliato delle vesti”, compare un uomo vestito in abiti ottocenteschi: si tratta di un usuraio con cui l’artista aveva contratto dei debiti e che gli aveva causato gravi problemi; al contrario, il volto della Madonna è quello della sua amata madre. All’interno del Museo dei Misteri è possibile apprendere i principali metodi di lavorazione della cartapesta grazie a supporti didattici audio-visivi e alla presenza di una sala multimediale.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Carpine, 6
  • 83036 Mirabella Eclano - Avellino

Contatti

  • Telefono: +39 0825 438078
Martedì, 16 Luglio 2019

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.