Museo Civico di Nepi

Il Museo Civico di Nepi si avvale di un moderno e affascinante apparato espositivo che si propone di illustrare, attraverso i reperti archeologici, l’evoluzione storica della città e del suo territorio dall’età protostorica sino al Rinascimento. Il percorso espositivo è strutturato in tre sezioni: Protostorica – Preromana, Romana, Medievale – Rinascimentale.

La collezione museale è costituita dai materiali provenienti dalle necropoli falische (VII – IV secolo a.C.) che circondano l'abitato. La “necropoli di Sante Grotte”, un’area cimiteriale situata a pochissima distanza dal centro abitato di Nepi, ha restituito importanti corredi funerari caratterizzati da manufatti di produzione etrusca e greca, oggetti in bronzo ed ornamenti personali in oro ed argento.

La sezione romana è costituita dalle numerose epigrafi, alcune delle quali facenti parte della collezione del Museo Civico. Fra i materiali esposti che documentano quest'epoca, il reperto di maggior prestigio è, però, la testa capite velato dell’imperatore Augusto, la cui provenienza è ignota ma che doveva appartenere ad una scultura posta all’interno di un importante edificio pubblico.

I reperti più recenti dell’allestimento museale risalgono al periodo di massimo splendore di Nepi, vale a dire al XV-XVI secolo. All’epoca la città fu dominio di importanti famiglie quali i Borgia e i Farnese. Dal castello di Nepi provengono delle ceramiche e alcuni stemmi recuperati nell’800 e a seguito di lavori di restauro.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Falisca, 31
  • 01036 Nepi - Viterbo

Contatti

  • Telefono: +39 0761 570604
Giovedì, 21 Maggio 2020

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.