itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Tempietto di Sant'Emidio alle Grotte

Il tempietto di Sant'Emidio alle Grotte è uno dei monumenti più importanti della città di Ascoli Piceno e rappresenta un pregevole prototipo di arte religiosa barocca delle Marche. Eretto in onore del patrono si definisce "alle grotte" perché il suo ambiente interno è costituito da una grotta naturale.

La piccola chiesa si trova appartata, rispetto al contesto urbano, di fronte alla ex chiesa di Sant'Ilario, in un luogo ricco di vegetazione e di silenzio dove già nell'anno 250, III secolo d.C., era noto vi fossero degli antri naturali, collegati tra loro da cunicoli, utilizzati dai cristiani come necropoli.

Secondo la tradizione sant'Emidio, dopo essere stato decapitato, il 5 agosto 309, nei pressi del quartiere di porta Solestà, nel luogo dove è stato eretto il tempietto di Sant'Emidio Rosso, si recò a piedi fin qui, per essere seppellito, portando tra le mani la sua testa. In un tempo successivo, all'inumazione del corpo del santo, queste grotte furono trasformate in oratorio ed al loro interno furono collocati un altare e piccoli ornamenti.

Le spoglie mortali del patrono e dei suoi discepoli riposarono qui per oltre 4 secoli, fino alla traslazione dei loro resti all'interno della cattedrale di Ascoli dove ora riposano nel sacro sacello della cripta di Sant'Emidio. Questo tempietto è una delle chiese che appartiene all'"itinerario emidiano" della città, un percorso che congiunge tutti i siti legati alla tradizione, ai miracoli, alla vita ed al martirio del santo.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Carso
  • 63100 Ascoli Piceno

Contatti

  • Telefono: +39 334 3565078
Giovedì, 02 Maggio 2019

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.