itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Chiesa di Santa Maria di Portonovo

Santa Maria di Portonovo è un capolavoro dell'architettura romanica non solo marchigiano, ma per l'intero romanico italiano. Fu costruita, a partire dal 1034, dai Benedettini, forse di provenienza franco-normanna. Sorge su un piccolo rialzo roccioso che si protende nel mare ed è lambita dal verde della macchia mediterranea; per accedervi si percorre una strada stretta tra il mare ed un piccolo lago costiero, detto lago Profondo.

Presenta esternamente elementi dello stile romanico lombardo (lesene, archetti pensili); la struttura architettonica è suggestiva e singolarissima, fusione di una pianta a croce greca, una basilicale e di una "chiesa a cappelle parallele". Le mura esterne sono in pietra bianca del Conero, mentre il pavimento interno, rimasto - cosa singolarissima - quello originale, è costituito da un disegno geometrico realizzato con pietre color ocra e con elementi in cotto. L'edificio è aperto da serrate monofore, che nel particolare tiburio celante una cupola ellittica, di taglio bizantino, diventano bifore. Sull'altare è presente dal 1938 un'icona di Gregorio Maltzeff, del tipo "Madonna di Vladimir", detta anche "Madre di Dio".

Si consiglia di verificare gli orari di apertura sui siti web dei musei prima della visita.

Indirizzo

  • Località Portonovo
  • 60020 Ancona

Contatti

  • Telefono: +39 3409915574
Sabato, 23 Aprile 2016

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.