itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo dell'Opera di Santa Croce

La parte più monumentale del complesso, costituita dall'ex refettorio con il Cenacolo fu allestita come museo già dal 2 novembre del 1900, sotto la direzione di Guido Carocci, dove già esisteva un deposito di opere d'arte, in parte provenienti dalle demolizioni del centro storico del periodo del Risanamento (frammenti architettonici che oggi si trovano nel lapidario del Museo nazionale di San Marco).

Il museo venne gradualmente ampliato e inaugurato con un nuovo allestimento il 26 marzo 1959 come Museo dell'Opera di Santa Croce, con i due chiostri, il refettorio principale e qualche altro ambiente.

E' possibile ammirare gli affreschi staccati di Taddeo Gaddi e dell'Orcagna, una serie di terracotte invetriate dei Della Robbia, la grande scultura in bronzo dorato raffigurante San Lodovico di Tolosa di Donatello, oltre a dipinti, sinopie, rilievi e arredi lignei.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Piazza Santa Croce, 16 - Convento
  • 50122 Firenze

Contatti

  • Telefono: +39 055 2466105
  • Fax: +39 055 2466105
Venerdì, 21 Luglio 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.