itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Cappella Capponi

La cappella Barbadori, poi Capponi, si trova nella chiesa di Santa Felicita a Firenze, immediatamente alla destra di chi entra dall'ingresso principale. La cappella, oltre che essere un'importante opera del percorso artistico di Filippo Brunelleschi, è famosa per conservare l'Annunciazione e soprattutto la Deposizione, una grande tavola considerata uno dei capolavori di Pontormo e del Manierismo in generale.

La cappella venne costruita da Brunelleschi negli anni in cui era attivo al portico dello spedale degli Innocenti e mentre stava dimostrando la fattibilità della cupola di Santa Maria del Fiore senza bisogno di armatura. In tal senso la cappella Barbadori fu una conferma di quanto già dimostrato nel perduto saggio della cupoletta della cappella Ridolfi in San Jacopo Sopr'Arno, anche se neanche la copertura quattrocentesca della cappella Barbadori ci è giunta. Manetti, nella biografia di Brunelleschi, descrisse l'opera come di "nuova foggia a quello tempo e bellissima".

Il tema della decorazione cinquecentesca della cappella era quello della resurrezione dell'anima: dalla morte, illustrata dalla Deposizione, il corpo di Cristo veniva probabilmente proiettato dalle linee ascensionali verso il suo posto durante accanto al Padre, affrescato nella volta, per il giorno del Giudizio.

Sull'altare della cappella spicca nella cornice cinquecentesca originale il capolavoro manierista del Pontormo, la Deposizione o Trasposto di Cristo al sepolcro, eseguito fra il 1525 ed il 1528, che presenta tutti caratteri più riconoscibili di questo stile: colori sgargianti ed innaturali, allungamento delle figure, composizione complessa delle pose dei personaggi. Essi sono come sospesi a mezz'aria ed esprimono diverse emozioni, dalla disperazione della Madonna alla rassegnazione. Il peso del Cristo sembra annullarsi nell'atmosfera luminosa e rarefatta.

Sulla parete ovest figura un altro importante lavoro, l'Annunciazione e forse due evangelisti (San Luca e San Giovanni) dipinti nei pennacchi della cupola sono del Pontormo, mentre il San Marco ed il San Matteo, sarebbero opera del Bronzino. L'affresco della volta è andato perduto.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Piazza Santa Felicita, 3
  • 50125 Firenze

Contatti

  • Telefono: +39 055 213018
Martedì, 31 Ottobre 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.