itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Giardino Botanico Alpino Esperia

Sorto nel 1980 su un area di due ettari messa a disposizione dal Comune di Sestola, il Giardino Botanico Esperia raccoglie in 32 aiuole quasi tutte le specie floreali tipiche dell'ambiente appenninico, alpino e subalpino.  E' dotato di una fornita biblioteca, di un erbario, di uno schedario e di un album fotografico delle piante presenti e di una collezione dei semi. La varietà delle specie qui esposte e la ricca documentazione relativa gli hanno valso il suo prestigio nazionale.

L'Esperia è sito a 1500m s.l.m., alla base del Monte Cimone. Lungo i sentieri, che si snodano tra bosco, prateria, torbiera e laghetto, si incontra la vegetazione spontanea, segnalata dai cartellini botanici, indicanti le caratteristiche delle specie presenti.

Nella radura, nel cuore del Giardino, le roccere calcaree e silicee ospitano sia specie autoctone, che specie montane alloctone, provenienti non solo dalle Alpi ma anche dall'Himalaya, dalle Montagne Rocciose, dalla Siberia, dal Giappone, etc.

Esplorando le aiuole del prato, dove volteggiano le farfalle, numerose sono le piante medicinali che si possono scoprire e mettere a confronto con le specie tossiche. Notevoli sono le piante rare e quelle protette, che qui trovano un luogo adatto al loro sviluppo, tra cui genziane, orchidee e due specie carnivore, di cui una vive nel laghetto, assieme alle splendide libellule e i curiosi tritoni.

Il giardino è visitabile anche da disabili e non vedenti. All'interno delle aiuole è infatti stato allestito un sentiero con apposite tabelle in Braille disposte davanti ad ogni pianta che riportano il nome della specie, le sue caratteristiche ed il colore dei fiori.

Si consiglia di verificare gli orari di apertura sui siti web dei musei prima della visita.

Indirizzo

  • Località Passo del Lupo
  • 41029 Sestola - Modena

Contatti

  • Telefono: +39 0536 61535
Giovedì, 19 Maggio 2016

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.