Pieve di San Lazzaro a Lucardo

La chiesa risultata citata nel 987 quando un tale Farulfo donava beni alla vicina abbazia di San Michele Arcangelo a Passignano. Questo farebbe pensare ad una grande importanza della chiesa in questa fase della sua storia. Nel 988 il conte Adimaro, capostipite degli Adimari, confermò il possesso della chiesa alla badia di San Salvatore a Settimo. Sempre nelle carte conservate nella badia si trova un documento del 1014 nel quale si ricorda che la chiesa era posta sotto la protezione dell'imperatore Enrico II. In un documento del 1027 la chiesa vien citata come canonica ma dopo di esso tale titolo non vien più usato. Infatti nei successivi documenti redatti fino alla metà del XIII secolo la chiesa viene denominata come ecclesia.

Nel XV secolo ebbero luogo pesanti interventi, a causa dei quali fu demolita l'abside romanica. Nel 1880 la pianta della chiesa fu trasformata a croce latina tramite l'aggiunta di un transetto. Sottoposta a restauri negli anni trenta del Novecento è stata riportata all'aspetto romanico. L'interno ha un paramento simile a quello della facciata. In una pietra della parete settentrionale è scolpita la figura di un cervo a bassorilievo.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Lucardese, 628
  • 50052 Certaldo - Firenze

Contatti

  • Telefono: +39 0571 669125
Domenica, 22 Marzo 2020

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.

Scopri musei e monumenti