itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Cimitero Monumentale di Oropa

Analogamente a vari edifici di culto cattolici anche presso il santuario di Oropa in passato avvenivano sepolture, tanto che ancora oggi il pavimento della Basilica antica è costituito in buona parte dalle lapidi di illustri defunti di Biella e del territorio circostante. Nel XIX secolo questa prassi cadde però in disuso, in particolare per motivi sanitari, e venne quindi ricercata una nuova sistemazione per le salme. Negli anni attorno al 1830 venne realizzato un cimitero sotterraneo nel piazzale del santuario, che però si rivelò dopo pochi anni insufficiente come dimensioni, di difficile manutenzione e malagevole per i visitatori. Venne così designata per un nuovo camposanto un'area situata qualche centinaio di metri a sud-ovest dal santuario, non lontano dal sacro Monte mariano. Il nuovo cimitero monumentale, progettato da Ernesto Camusso, fu costruito a partire dal 1871 e inaugurato nel 1877.

Il complesso consisteva inizialmente del solo campo aperto, delimitato a monte da un porticato semicircolare. In seguito il cimitero subì tre ampliamenti: quello del 1888, quello del 1934 (il cui progetto si deve a Quinto Grupallo) e quello del 1967 (progettato da Alessandro Trompetto). La faggeta retrostante, in forte pendenza, venne con il tempo trasformata nel cosiddetto cimitero bosco dalla costruzione di sepolture, spesso monumentali. Gli alberi originariamente presenti furono in parte conservato e raggiunsero con il tempo dimensioni in vari casi molto considerevoli.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Loc. Oropa
  • 13900 Biella
Domenica, 11 Agosto 2019

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.

Scopri nuovi musei e monumenti