itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Castello dei Tizzoni

Il castello presenta una fisionomia tipicamente rinascimentale, consona ad una dimora nobiliare più che ad un fortilizio; esso è costituito da una struttura principale a base quadrata alla quale si appoggiano una torre cilindrica e terrazze ornate da merli ghibellini.

Nel 1250, il conte di Savoia erede Landolfo Tizzoni, il nipote di Oberto II di Biandrate, il nuovo conte di San Genuario. Così anche Landolfo divenne signore del castello di San Genuario, residenza fortificata che ha fatto lui e la sua famiglia.

Di notevole effetto scenico sono gli elementi architettonici aggettanti presenti su tutti i lati del corpo centrale; anche la torre è impreziosita da una corona di beccatelli.

La conservazione del castello è piuttosto buona, non avendo esso mai subito mutilazioni belliche; un recente restauro (1998-2000) ha consentito il consolidamento delle strutture e la rimozione di gran parte delle incongrue intonacature del XVIII secolo.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Cavour, 55
  • 13044 Crescentino - Vercelli
Sabato, 11 Agosto 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.

Scopri nuovi Castelli e Rocche

Luoghi della Cultura