itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Castello Bevilacqua

Nell'anno 1336 iniziarono i lavori di costruzione del Castello Bevilacqua voluto da Guglielmo I Bevilacqua per difendersi dalle due, allora più potenti, signorie: gli Estensi e i Carraresi. Guglielmo Bevilacqua era un venditore di legname alla corte di Can Grande Mastino della Scala; dopo il suo trasferimento da Ala di Trento a Verona assunse sempre più prestigio economico fintanto da diventare vassallo del vescovo.Ben presto però il maniero iniziò a subire i primi attacchi: il primo risale agli inizi del XVI secolo, periodo in cui il castello Bevilacqua perse la funzione difensiva. Ma grazie all'intervento dell'architetto Michele Sanmicheli, nel 1532, il maniero venne trasformato in una dimora nobiliare.

La realizzazione del giardino pensile fu affidata a Sanmicheli dopo che il maniero aveva perso la sua funzione di fortezza. Completato nel 1532, il giardino ospita attualmente una grande varietà di alberi e fiori, due pozzi (uno di questi era usato come via di fuga in casi di emergenza) e una fontana medievale. Infine, verso Est, si può ammirare il tunnel arboreo dell'amore e un erbario. Il giardino pensile del Castello Bevilacqua è considerato, ad oggi, uno tra i cinque più grandi d'Europa.

Ricco di affreschi, opere d'arte e sculture, dagli anni Novanta il maniero è adibito a manifestazioni, cerimonie, laboratori didattici, ed è aperto a visitatori e turisti.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Roma, 50
  • 37040 Bevilacqua - Verona

Contatti

  • Telefono: +39 0442 93655
Venerdì, 14 Settembre 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.

Scopri nuovi Castelli e Rocche