itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Giovan Paolo Pannini

Giovan Paolo Pannini

Giovanni Paolo Pannini (Panini) o I' Pannini (Piacenza, 17 giugno 1691 – Roma, 21 ottobre 1765) è stato un pittore, architetto e scenografo italiano.

Da giovane Pannini studiò a Piacenza come scenografo teatrale. Si recò a Roma nel 1711 dove studiò disegno con Benedetto Luti e divenne famoso come decoratore di palazzi, compresa villa Patrizi (1718–1725) e Palazzo de Carolis (1720).

Come pittore, Pannini è più conosciuto per le sue vedute di Roma; si interessò in particolare delle antichità della città. Fra i suoi lavori più famosi c'è l'interno del Pantheon e le sue "vedute", dipinti di gallerie di quadri che a loro volta contengono viste di Roma. La sua tela Capricco con il Colosseo è conservata al Museo civico Amedeo Lia a La Spezia.

Nel 1718 Panini fu ammesso alla Congregazione dei Virtuosi al Pantheon. Ha insegnato a Roma all’Accademia di San Luca dal 1719 ed all’Académie de France dal 1732; il suo insegnamento fu fondamentale per Hubert Robert e Jean-Honoré Fragonard.

Insieme a Giacomo Zoboli nel 1747 compilò l'inventario della raccolta Sacchetti acquistata da papa Benedetto XIV per formare il nucleo iniziale della nascente Pinacoteca Capitolina. La Galleria del cardinale Silvio Valenti Gonzaga è un dipinto commissionato a Pannini nel 1749. Il conte Étienne François de Choiseul, ambasciatore di Francia presso il Papa, commissionò a Pannini questi dipinti: Galleria di vedute di Roma antica, Galleria di vedute di Roma moderna, Piazza San Pietro e Interno della Basilica di San Pietro. Pannini dipinse questi quadri tra il 1753 e il 1757.

Divenne Principe dell'Accademia di San Luca nel 1755.

Opere di Giovan Paolo Panini in Italia